lunedì 21 settembre 2009

La nuova pausa pranzo.

Quando si dice....l'asso di briscola.
Si accorciano le giornate, ci si alza col buio....si torna a casa col buio....2 ore di pausa pranzo in ufficio...ritorno per le 19.00...e dopo mezzora arriva scuro.
Allora....bisogna munirsi di giubbotto catarinfrangente...e via con gli allenamenti.
Ma....si sono incastrate 2/3 situazioni favorevoli.
Accanto al lavoro c'è una palestra...l'istruttore è disposto a lasciarmi fare anche solo la doccia, senza iscrivermi ai corsi. Il mio capoufficio è disposto a farmi allungare la pausa di mezzora, e finire l'orario di lavoro mezzora dopo. Cosi oggi.....10 Km in 59' e 11" dalle 12.30 fino al 1.30 circa.
Doccia...e "schiscetta" in ufficio per poi ricomnciare il lavoro piu rilassato e concentrato che mai!
Cosa non si fa per il running???

3 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Fino a qualche anno fa riuscivo ad andare 3 volte a settimana a pranzo..poi il lavoro mi ha sommerso e oggi se va bene solo una...obbligandomi a correre o all'alba o di notte... ma era meglio prima

Walter ha detto...

Pensavo di esser l'unico!!Pure io appena la stagione di "rinfresca" comincio ad allenarmi in pausa pranzo per gli stessi motivi che hai elencato tu.
E poi tagliare la giornata lavorativa con una bella corsa mi scarica alla grande

Dave ha detto...

@GIAN CARLO: Devo dire che mi sto trovando molto bene. Ora il clima è accettabile, e spero di fare tutto l'inverno cosi.
Sabato mattina per i lunghi!

@Walter: proprio vero! è incredibile come ci si sente bene dopo una bella corsetta.