mercoledì 21 ottobre 2009

22 ottobre 2008....

...esattamente un anno fa.
E' la sera del 21 ottobre, quando mi corico alle 23.00 circa.
Sarà l'ultima sera che porto a letto la mia stazza da 169cm per 88Kg. Il primo dato sarà il solo, tra i due che rimarrà immutato....!
Il sonno non arriva subito...ho un leggero mal di testa, ma girandomi e rigirandomi mi addormento.
Mi sveglio alle 2 di notte con un mal di pancia anomalo...strano...difficile da descrivere, ma non avevo mai sentito un dolore simile. Sopportabile, ma insolito. Mi alzo per andare in bagno e torno a letto, e non do tanto peso alla cosa.
Ore 5.00...mi risveglio. Questa volta il dolore non è più sopportabile, è lancinante. Non riesco a stare in piedi, ma neanche steso....e neppure seduto. Inutile cambiare posizione. Non passa.
Alle 6.30 suona la sveglia...per andare al lavoro....e chi ci va in queste condizioni? Sudo a freddo, non capisco cosa mi sta succedendo. So solo che sto male, e non poco.
Chiamo mio zio, medico, che mi viene a visitare....e mi dice di andare subito al pronto soccorso.
Mio padre mi porta all'ospedale....non uscirò prima dell'inizio di novembre.
Dieci giorni di digiuno completo, alimentato solo con flebo. Neanche un bicchiere d'acqua da bere.
Diverticolite acuta, è la prognosi. Una infiammazione dell'intestino, in parole povere. I dottori dicono che da un giorno all'altro mi opereranno. L'operazione consiste nell'asportare un pezzo d'intestino, con conseguente deviazione dell'intestino stesso, in una sacca esterna. Questa possibilità mi manda nello sconforto più assoluto, raramente sono stato così giù di morale. Ma forse...lassù qualcuno mi ama. Per fortuna...gli antibiotici fanno il loro dovere e...dell'operazione non c'è bisogno.
Esami su esami, controlli su controlli....che è meglio non descriverli nel dettaglio e... mi dimettono il 3 novembre.
Due settimane dopo, sono nello studio di un professore, espertissimo in questo campo. Anzi, pare proprio sia un luminare in Italia per quello che riguarda le malattie legate all'intestino.
Mi toglie dall'alimentazione, carne rossa (affettati compresi), formaggi (tutti i formaggi) e uova....e dice...che devo fare sport.
Trovo un tabella per cominciare a correre. Si comincia la prima settimana con 1 minuto di corsa e 1 minuto di cammino...da ripetere per 8 volte. Io ci provo, mi son detto.
È incredibile come i progressi cominciano a vedersi piano piano....ma in maniera esponenziale!
È incredibile come un attività che ho sempre considerato noiosa e ripetitiva fino alla morte, (correre), si è insinuata dentro di me, e ora, non riesco più a farne a meno...ed è incredibile come oggi, la considero tutt'altro che noiosa e tutt'altro che ripetitiva.
Oggi....un anno dopo l'altezza è sempre 169cm....il secondo dato....è 69Kg.
Niente è impossibile....

15 commenti:

Giuseppe ha detto...

Buona sera Dave,
di sicuro quella nottata ha lasciato il segno. Ma è acqua passata, e ne hai tratto solo vantaggi. I chili persi, e la voglia di muoversi di più, e più veloce.
Un saluto.

the yogi ha detto...

quanto hai ragione: io di kg ne ho persi oltre 40 e fumavo 60 sigarette al giorno.... ;)

GIAN CARLO ha detto...

Sei cambiato restando dell'inter... straordinario.
Scherzi a parte bella vittoria.

Walter ha detto...

Bel cambiamento davvero.
A volte ci serve proprio qualcosa che ci spaventa per aver più cura di noi,alla fine dei conti Dave nella sfortuna ahi trovato qualcosa che ti ha migliorato la vita no'!

Ale57 ha detto...

Bella questa storia; hai imboccato il bivio giusto e per fortuna non fuori tempo massimo. Adesso corri e vivi la vita con una gioia nuova. Complimenti.

Dave ha detto...

Grazie a tutti! Certamente è stata una brutta esperienza, ma d'altra parte sono contento, per avere trovato il running!
Non tutti i mali vengono per nuocere, è proprio il caso di dirlo!

Dave ha detto...

@ Giuseppe: Grazie mille! interessante il tuo blog! verrò a farti visita per carpire qualche segreto.

@the yogi oltre 40 KG??? complimenti anche a te allora!

@Giancarlo: Niente potrà cambiarmi dall'essere interista!!!

@Walter: Hai proprio ragione, mi son preso proprio un bello spavento, ed è servito!

@Ale57: Esatto...il bivio è proprio quello giusto! e ora non torno piu indietro!

Michele ha detto...

Io non ho avuto problemi di salute , sono alto come te e peso un pochino meno, ma il percorso è stato lo stesso. Complimenti continua così

Filippo ha detto...

Ciao Dave complimenti per il tuo risultato, c'è voluto un bello spavento per costringerti ma poi è scattata la scintilla, e come vedi sei in buona compagnia!

Dave ha detto...

Grazie mille!!!!!
Il running è magia! E son contento di trovare sempre nuovi amici!!!

Daniele ha detto...

Complimenti! La scintilla purtroppo è scattata a causa di quella brutta esperienza.. ma la tenacia ed il risultato è tutto tuo! Continua così, può solo farti bene!

Maurizio ha detto...

Lassù forse qualcuno ti ama, ma di sicuro da quel giorno hai cominciato ad amare te stesso molto di più. Bravo Dave.

Mario ha detto...

Queste storie di vita vissuta sono quelle da portare come esempio. Complimenti Dave!

runners per caso ha detto...

ciao Dave, ti ho appena scoperto, un caro saluto la tua storia mi ha colpito molto
ti ringrazio per aver messo on line la tua storia, grazie di cuore

denise

Dave ha detto...

Grazie mille a te Denise!
E' sempre bello condividere le emozioni della corsa