lunedì 17 maggio 2010

Strarimini 2010

Esattamente un anno fa, la strarimini 2009, era la mia prima volta in una gara non competitiva.
Allora era non molto che correvo, e avevo scelto il percorso da 9KM. Ieri, Strarimini edizione 2010, dopo avere già corso un altra 21K competitiva, e la maratona di Milano, eccomi alla partenza col pettorale della competitiva da 21K. Dopo il tempo da lupi di sabato, c'era timore per la buona riuscita della gara, ma per fortuna il maltempo ci ha dato tregua, e la domenica, col cielo poco nuvoloso e un pò di sole, si è creato il clima ideale per correre.
Obiettivo personale: migliorare il personale sui 21K, di 2 ore e 20 minuti.
L'euforia della partenza, mi fa fare i primi 3 Km ad una discreta media, e al terzo chilometro sono passati poco piu di 15 minuti. Un ottima media per i miei standard. Ma dico a me stesso che non posso mantenere questa media per altri 18 Km. Cosi mi stabilizzo sui 6 min/Km e continuo tranquillo.
Il percorso non è granchè, non è chiuso al traffico, quindi bisogna stare molto attenti a non essere investiti...però mantenendosi assieme al gruppo si sta abbastanza sicuri, e si scambia anche qualche chiacchiera. Arrivo al decimo chilometro in 59 minuti, mi fermo al ristoro e riparto con la mia solita andatura.
Intanto siamo entrati dentro l'aeroporto militare, e qui dentro ci rimarremo per qualche chilometro, per fortuna al riparo dal traffico.
Si esce dall'aeroporto e ci si dirige verso il mare. Qui comincia il bello.
Arrivo sul lungomare e siamo già al tredicesimo chilometro, e comincio a sentire qualche colichetta.
Cerco di non pensarci e continuo a correre. Ma i dolori alla pancia non passano....corro ancora, ma l'andatura e la velocità ne risentono. Resisto ancora e al diciottessimo chilometro e 1 ora e 45 minuti di corsa, devo fermarmi. Purtroppo non ne posso più. La sosta in un bar del lungomare, dura 10 minuti buoni. Riparto e cerco di recuperare, ma ormai il danno è fatto.
Arrivo all'arco d'augusto e il display del mio forerunner segna 2 ore e 17 minuti...manca pochissimo.
Chiudo la strarimini in 2 ore 18 minuti e 24 secondi.
La sensazione è dolceamara....non so se essere contento, deluso, o incazzato!
Buone corse a tutti e tutte.

6 commenti:

ciro foster ha detto...

innanzitutto complimenti per la tenacia, secondo: avevi i soldi per il bar o ti ha ospitato...ah ah
compli anke per il blog!

Dave ha detto...

avevo i soldi spicci....ma quando sono tornato il barista era impegnato, quindi la "finta sete" gliel'ho risparmiata....!
Però purtroppo devo fare i conti con sto problema ricorrente...!!!!!

Grazie per i complimenti!

Anonimo ha detto...

Secondo me devi essere contento perchè se valuti la tua prestazione al netto della sosta significa che il miglioramento nell'affrontare la distanza è stato concreto. Ciao, ci vediamo in pista. Alessandro

ciro foster ha detto...

Anch'io se c'è una gara un pò tirata ho problemi...soprattutto prima della partenza (dopo non mi curo di niente...o quasi)!ciao.

Dave ha detto...

Grazie!!!!! purtroppo è un problema che va risolto!!!!!! Comunque ho notato che non sono l'unico...meno male!!!!!!!!

@Alessandro! Domenica ci sei a San Mauro Pascoli?

@Ciro e come fai durante??? :-)))

Anonimo ha detto...

Come avrai visto, a San Mauro non c'ero. Fino al 30/05 sospendo il podismo perchè mi devo preparare per i regionali di atletica di Modena(salto in lungo) e poi ci si comincia a "divertire" con la preparazione per Venezia .... che Dio ci assista. Ciao. Alessandro